lunedì 9 novembre 2020

Complici e amanti... o qualcosa di più?

Quando poi tutto è ancora all'inizio ogni emozione è intensa e quasi ti soffoca la sua mancanza... e così decidi che la sofferenza è essa stessa piacere e ne godi. E così passano giorni, senza sentirci ed ogni volta che poi ci si incontra è come in quelle acque gelide. Forse è solo istinto, siamo due animali attratti l'uno dall'altro e niente più, ma questa cosa che si consuma tra giornate all'insegna dello sport all'aria aperta, incontri ravvicinati al limite dell'inverosimile se non inaspettato, mai cercato, e le abitudini di tutti i giorni rende la tua vita piacevole. E forse proprio quel voler stare lontani per paura che ne finisca l'essenza, che si completi il ciclo del "primo giro di emozioni" ci rende ancora più accesi e noncuranti dei sentimenti ci godiamo il più possibile questa complicità implicita.

Immagine dal web




Nessun commento:

Posta un commento