mercoledì 25 novembre 2020

Ancora... Lei

E' strano come evolvono alcune volte le cose. Un bacio che per me significa affetto, che per me è assolutamente naturale, per altri può sembrare l'inizio di una storia d'amore o un tradimento ormai consolidato. 

La guardo negli occhi e capisco che dentro c'è un dolore, mi sorride "dove sei stato? Perché non mi hai più cercata?". E questa cosa mi suona strano. Mi stacco da Lei, lei che inconsapevolmente è e sarà sempre una parte di me, lei che non mi ha voluto, che ha promesso eterno amore ad un altro per poi pentirsene e tornare sui suoi passi, lei che ha giocato con il mio cuore fino a renderlo arido e insensibile, insomma...lei, che mi ha preso lacerato e lasciato e ripreso ancora per farmi più male ogni volta che ha voluto ed io inerme, tipico coglione ad accontentarmi di questi attimi di lei... ora mi chiede perché non l'avessi cercata. La guardo severo, come se quella frase avesse aperto la porta dell'odio nei suoi confronti e giuro ragazzi l'avrei cacciata di casa se solo non l'avessi guardata così a lungo fino a percepirne la bellezza, quella ipnotica bellezza che paralizza ogni volta il mio respiro e noto la sua veste... cosa stava facendo prima di fiondarsi qui... i suoi capelli, forse era davanti alla tv sul divano e si annoiava, ma... le sue mani, unite, poggiate sulla sua bocca, e i suoi occhi pieni di colpa... un cucciolo indifeso di donna... la prendo, la stringo a me e no, non sarà come sempre, ma sarà l'ultima probabilmente... e la amo più di ogni altra cosa e lei lo sa e me lo lascia fare, più di ogni altra cosa.


Immagine dal web


giovedì 12 novembre 2020

Vivere nei ricordi...

Eppure qualcosa stona, e non capisci cosa, finché suonano alla porta.... Sono già stranamente in pigiama, uno di quelli stra comodi, con il mio Jack in mano apro nella convinzione che a quell'ora solo mia sorella o mia madre sarebbero potute fiondarsi a casa mia... canoso non fa una piega mentre mi ritrovo Lei.. appiccicata alle mie labbra e mi lascio andare a qualcosa di assolutamente normale per me finché le prendo la testa tra le mani e la guardo "G. cos'hai? Che succede?", non curante del mio Jack a terra e il bicchiere in mille frantumi.




lunedì 9 novembre 2020

Complici e amanti... o qualcosa di più?

Quando poi tutto è ancora all'inizio ogni emozione è intensa e quasi ti soffoca la sua mancanza... e così decidi che la sofferenza è essa stessa piacere e ne godi. E così passano giorni, senza sentirci ed ogni volta che poi ci si incontra è come in quelle acque gelide. Forse è solo istinto, siamo due animali attratti l'uno dall'altro e niente più, ma questa cosa che si consuma tra giornate all'insegna dello sport all'aria aperta, incontri ravvicinati al limite dell'inverosimile se non inaspettato, mai cercato, e le abitudini di tutti i giorni rende la tua vita piacevole. E forse proprio quel voler stare lontani per paura che ne finisca l'essenza, che si completi il ciclo del "primo giro di emozioni" ci rende ancora più accesi e noncuranti dei sentimenti ci godiamo il più possibile questa complicità implicita.

Immagine dal web




venerdì 6 novembre 2020

Lei e il mio Jack!

E se sorseggi un Jack vuol dire che sei passato già al dopocena.... quindi lasciati i fornelli, capito come si slaccia un vestito del genere, proviamo l'ebrezza di lenzuola calde e morbidi cuscini... e ci piace.

dal Web


Adorabile... in bianco!

La invito a cena. Sono emozionato: finalmente la conoscerò. E suona alla porta: bellissima, inaspettatamente bellissima. Rimango a bocca aperta e lei "non mi inviti ad entrare?"...e tutto è tranne che secca. Potendoselo permettere un vestitino niente male bianco, che la fascia alla perfezione, e rende giustizia al suo fisico, laddove necessita di aiuti ed è stupendamente sexy e sensuale. Capelli sciolti, castani, un pò mossi, lunghi quanto basta. E il tacco, che in serate così ci sta...e il gesto che amo di più in assoluto e che nessuna donna fa mai: si siede sullo sgabello alto, accavalla le gambe e lascia cedere una scarpa lasciando il piede nudo, le cadono i capelli sul volto e mi guarda mentre sorseggia il MIO Jack... caxxo, mi sono innamorato!



dal Web