martedì 4 dicembre 2018

Dolore e lacrime...

Quando torni dal funerale di un tuo amico, ancora troppo giovane per lasciare questo mondo squilibrato, dopo che hai versato lacrime, nascosto nel punto più remoto in fondo alla chiesa, ti sei disperato al cospetto della sua bara, lo hai abbracciato silenzioso quando ancora il suo corpo era caldo, hai un vuoto dentro, e ogni cosa ti riporta alla mente l'attimo prima che tutto succedesse, quando mai e poi mai avresti pensato che il tuo amico potesse lasciarti per sempre.
Prendo in mano il cellulare e leggo il suo ultimo messaggio, di qualche giorno prima, le gambe non sorreggono il peso del dolore e mi lascio cadere sulla poltrona...
Non passa, sai che passerà ma ora è lì, e preme sul petto, forte come un peso insostenibile, come un macigno caduto dall'alto, e non puoi far nulla se non aspettare, aspettare di abituarti al dolore...
Addio Alex!

Nessun commento:

Posta un commento