venerdì 30 novembre 2018

Amico mio...

E così si avvicina il Natale, e dopo diverse peripezie lavorative, finalmente di nuovo pace.
Ma si sa, la pace dura sempre poco, e così mentre ero perso in una pausa, tra me, il fuoco e il mio Jack, squilla il cellulare. 
Quando è un numero che poco frequenta la suoneria del tuo telefono, un pò ti spiazza, e non rispondi praticamente mai con un "hei vecchio amico mio, quale buona nuova?"... e così ci penso un pò e rispondo "cosa è successo?". Il silenzio dall'altra parte ragazzi è assordante. E insisto "cosa è successo?" con voce più calma, al limite della rassegnazione, perchè se non ha risposto la prima volta, vuol dire che qualcosa è successo.
"Dove sei Fede?... qui c'è un casino spaventoso, devi correre in ospedale, Alessandro non c'è più..."

Nessun commento:

Posta un commento