venerdì 14 settembre 2018

Impossibile!!!!

Strana parola che sta a significare che una cosa non è nel modo più assoluto possibile! In pratica, in alcuni contesti, è una definizione effimera di bugiardo. E la cosa mi fa andare fuori di testa!
E di solito è così che finisce una discussione: con me che vado fuori di testa!
Quando si parla di qualcosa di assolutamente strano e quasi del tutto incredibile, si dovrebbe dire proprio cosi "ma è incredibile!!!", e allora risponderei "vero? L'ho pensato anche io!".
Ma se la tua esclamazione si direziona verso il "é impossibile!" ti stai giocando tutta l'arcata dentale superiore!
Lo so sono esagerato ma ciò non vuol dire che non dica il vero... per l'appunto!
E così purtroppo mi sono ritrovato in una brutta, bruttissima situazione da non poterne più uscire.
Poco disinvolto, nel muovermi tra la gente, del tutto casual, e a parlare di moda e fashion style, mio campo prediletto, con persone altrettanto competenti.
Così davanti a una 0.6 della mia bionda preferita e qualche stuzzichino, aperitivo tra vecchi amici, al solito bar dove sono solito intrattenermi lontano dal caos e con amici di sempre, evoco sapientemente le mie conoscenze in fatto di moda e elargisco pillole di saggezza ma... c'è lei, sempre lei, che mette sempre il suo naso in ogni discorso: moda, macchine, moto. La donna delle tre "M". Ma soprattutto, perchè lei è sempre con noi? L'unica donna, ma a volte noi ometti abbiamo bisogno di sentirci soli tra di noi, per le nostre cazzate, per le nostre verità a volto scoperto, per le nostre maleducazioni innate, insomma: ma ti levi dalle palle? Eh no! Sta qui! E lei sa, sa tutto, la amo da sempre, da una vita ma ci sono giorni in cui il detestarla è un obbligo. Il silenzio cade inevitabile tra le mani appese dei miei amici, che sorreggono bicchieri ghiacciati e scolanti traboccanti di birra. Qualcuno si defila. Qualcuno mi sostiene, o meglio, si sostiene alla mia spalla, seduto sul mio sgabello, quasi ad appoggiare ogni mia tesi o cazzata vera o falsa che essa sia.
https://imgur.com/gallery/rpfyi
E nasce la sfida: tra uomo e donna in fatto di moda. Non si può sentire: io al limite della definizione di uomo, lei a quello di donna. Una lotta tra impari che finirà male. E all'inevitabile: ma è impossibile! Insorge l'incazzato che è in me! E se ne accorge: sogghigna diabolica. So già dove mi porterà. Incupisco lo sguardo e comincio inevitabilmente ad agitarmi. Sudo. Mi trattengo e si vede. Il mio amico mi istiga con una pacca sul petto. Lo avrei ucciso e con lo sguardo infatti lo faccio, tanto che sganasciante si allontana da me e sorseggia la sua birra... lo seguo con lo sguardo e dico io, ma come faccio tutte le volte a fare certe cazzate? Sta di fatto che mi stava prendendo in giro, ma non potevo rispondere a lei, quindi l'istinto è stato un altro: mi alzo, vado verso di lui e gli rifilo un destro.
Il risultato? Labbro spaccato, mano ferita, ematomi ovunque finché non ci hanno separati.

Nessun commento:

Posta un commento