martedì 13 giugno 2017

Conseguenze...

E rimane in silenzio questa piccola fuga tra passato e presente eppure il senso è sempre lo stesso: lei è lì!
Ma passa e va via, come ha fatto sempre e parlando con la mia segretaria invisibile, tornata al mio cospetto, è lei che mi mette alle strette "Cosa vuole fare Fede?"...e il fatto che mi da del Lei non è mai cosa buona.
"Dimmelo tu!!..." si poteva peggior risposta? No, e appunto si alza dalla sedia di fronte a me, si sistema gli occhiali, si tira sulle spalle la camicia a farsì che torni al suo regolamentare posto e mi guarda fisso negli occhi "non sei di passaggio per me, se andiamo oltre queste cazzate non sono ammesse!". Ma anche questa era un non risposta che gradiva spiegazioni tuttavia, e le quali non si fanno aspettare "indubbiamente, ma non era una cazzata! Te ci sei o non ci sei! A te la scelta!".
Dal web
Si chiama giro del manico, e spesso ci si fa male in questo gioco, ma i chiarimenti con lei sono quasi sempre come una sfida. Si appoggia su una gamba, freme, si passa la mano sui capelli per sistemarne eventuali ciocche uscite dalla coda bassa e assolutamente perfetta e infine con un verso di quasi non sopportazione della situazione "ci sono!" e abbassa lo sguardo!
Mi teme, come io temo lei, forse temo che possa andarsene da me e per questo non mi voglio legare, speravo in un suo abbandonare il campo e invece "ci sono", e faccio un passo indietro! Mi capisce al volo "dunque non sono io a dover scegliere!" e sorride malefica.

Nessun commento:

Posta un commento