giovedì 11 maggio 2017

La famiglia, gli amici e strani amori...

La primavera fa fatica ad arrivare, anche se siamo ormai in periodo avanzato, ancora a stento sento i profumi delle fantastiche sere che anticipano l'estate. Ma la cosa non ci intimidisce e scegliamo un modo felice e gioviale per festeggiare la mia ripresa: una fantastica cena all'aperto, a casa.
Il canoso assapora già l'aria di carne alla brace e infatti si appisola accanto al braciere, mentre le donne si affaccendano avanti e dietro nel cercare di creare sapori inaspettati al palato e competono in una gara all'ultimo dolce inventato o trovato su Giallozafferano.it.
Incredibile ma vero c'è G., voluta da mia madre e c'è anche la Segretaria Invisibile, imbarazzante.
E poi ci sono gli amici di sempre: loro non fanno a gara sul cibo, loro ci provano sul bere. Ma ragazzi vince sempre Mario, lui non sbaglia mai: due bottiglie del buon caro vecchio amico Jack!!!!
Infine ci sono i miei nipoti, mia madre e mio padre ed io con loro!
Il giardino rispecchia l'atmosfera tra amici, tra comode poltroncine e candele sparse ovunque e all'imbrunire, verso il boschetto dietro casa eccole lì: le mitiche prime lucciole! 
Ovvio che finisco dietro a loro con i nipoti e fatta scorta di fantastiche luci priveé, mi lascio conquistare dal fascino della mia segretaria, che rincorre il piccolo dei miei nipoti rotolandosi a terra con lui, sbavata e sotterrata dal canoso. Corro in suo soccorso ovviamente e finisco nella mischia.
Già l'odore della carne attira a se bocche affamate, comprese le nostre, che torniamo al capezzale di mio padre, preso dal tentativo di creare brace per tutta la via.
G. discreta e divertente, come sempre, affatto intimorita, scherza e gioca con me come due vecchi amici. Una serata al limite del fantastico, con le persone con cui amo stare, nel posto che amo di più al mondo, nell'ora del giorno che preferisco.

Buon divertimento amici del www.