mercoledì 28 dicembre 2016

Il regalo di Natale

E poi è arrivato Natale, con i suoi caratteristici odori di panettone, cannella e mandorle. Con i suoi dolci che mi faranno sicuramente star male, con le canzoni di Natale a casa dei miei strillate a squarciagola con i nipotini e mia sorella, bellissima per le feste. Con la classica cena seguita dalla messa di mezzanotte e per finire il pranzo di Natale accompagnato da un sereno pomeriggio in compagnia di una nuova compagnia.
E poi l'imbrunire: dove tutto è reso più magico, anche quando Natale non lo è, ma in questo periodo lo diventa ancor di più, e nonostante il freddo gelido, l'atmosfera è calda, tranquilla e assolutamente perfetta. La cioccolata calda nel piccolo bar del centro, appartati nel salottino che da sulla rua dietro, e un bacio, con il mio volto tra le sue mani e una bellissima sensazione di aver stavolta trovato un essere come me.


Buone Feste!