mercoledì 12 ottobre 2016

Due giorni di libertà...

Quindi finisco la mia corsa, infastidito dal fatto che ancora una volta lei mi abbia visto così fragile e imbranato...forse è l'unica che effettivamente mi abbia visto così "nudo" del mio eco!
Foto da http://www.unadonna.it/
Quindi rallento la mia corsa e torno a casa! Due giorni liberi, ma quasi in preda ad un senso di colpa effimero.
Il freddo e l'umidità mi sono entrati fino alle ossa, e la doccia caldissima, non riesce a sciogliermi.
Mi vesto e mi butto sulla mia poltrona, fuoco acceso, milleuno pensieri e poi folgorante un desiderio: voglia di casa!
Corro da mia madre, in moto, sotto la pioggia, ancora, e ovviamente: cazziatone.

Sapete quel senso di protezione che solo una mamma può darvi quando vi fa un cazziatone? Ebbene in tutto questo vagabondare della mia mente negli ultimi giorni, è l'unica cosa che mi mancava!!!