martedì 21 ottobre 2014

I diluvi....nel cuore!!!!

"I diluvi servono per dare un bella pulita..... un pò come i virus mortali!!" quanto mi arrabbiavo da ragazzo quando mio padre tranquillo e inamovibile sulle sue convinzioni asseriva le sue affermazioni da uomo d'esperienza. Come poteva dire una cosa del genere, proprio lui che avrebbe potuto essere un "umano" come gli altri e ahimè vittima di catastrofi come le due da lui definite "per fare pulizia"! Eppure non aveva tutti i torti!
Ricordo che per quanto avverso e controverso fosse per me il significato di questa affermazione, non lasciavo che mi entrasse il vero significato contenuto in quelle parole, il mio unico pensiero era il dolore della perdita causato da simili calamità: inconcepibile, inaffrontabile e inestimabile!!!!
Eppure lui chiudeva la mia incontrollabile ira con: fattene una ragione!!!
E temevo ancor di più questa ultima indisponente frase imperativa e assolutamente inaccettabile per me! 
E ora? Ora temo ogni cosa, ma so, ho la piena consapevolezza che comunque possa accadere anche a me!!! Per questo cerco sempre di godermi ogni giorno come se fosse l'ultimo... ma inevitabilmente nella vita di ogni giorno accade qualcosa per cui questo pensiero svanisce in men che non si deca, fino all'evento successivo, che mi rende di nuovo consapevole!!!!
Così qualche giorno fa una strana telefonata: "Pronto?" - "Fede sono io!". Confesso: mi si è gelato il sangue! Credo anche di aver cambiato colore, o forse modo di respirare perché Chiara preoccupata mi guarda e chiede spaventata cosa fosse successo: telefonata inaspettata nel momento meno opportuno. Ora immaginate la scena: domenica mattina, colazione nella mia veranda, con la pioggia romantica che accompagna  risate e dolci parole, dopo una cena finita nel migliore dei modi...con Chiara!!!!
I Sentieri del cuore
"Puoi venirmi a prendere? Sono alla stazione! Vieni in moto ti prego!".
Ora in questo esatto momento tre erano le domande che mi frullavano per la testa: perchè mai devi pensare che io sia disponibile sempre e in qualsiasi momento? Perchè mai dovrei venire in moto visto che diluvia fuori? Ma soprattutto: perchè sei in Italia adesso?
Ora, mentre cercavo di vivere il mio weekend come se fosse l'ultimo mi è parso evidente e cristallino che si stava per abbattere su di me una catastrofe.... essendo io ottimista, altresì, mio padre la definirebbe un'apocalisse!!!!

E concludo: "Hei G. ciao, scusami ma sono impegnato oggi: puoi organizzarti in altro modo?" e di nuovo un tonfo al cuore: la stavo liquidando....di nuovo!!!!!