mercoledì 29 maggio 2013

Con i bimbi...posso essere solo Romantico!!!!


Incredibile! Questa "cosa" delle favole mi ha portato a conoscere una delle cose più belle al mondo: il fantastico mondo dei bambini!
Ed oggi è stato semplicemente stupendo! Voglio dire, sono entrato in quest'asilo... anzi "scuola dell'infanzia", mi correggono, come se per vivere l'infanzia ci fosse bisogno di una scuola, così correggo a mia volta "scuola PER l'infanzia" ... ;-), dicevo entro ed incredibilmente vengo accolto like a star!!!



E' vero, i bambini ti fanno vivere la giornata un metro sopra la terra: è tutto così semplice, innocente e puro! Comunque da star, a bimbo anche io, inevitabile, ma credo che sia piuttosto ovvio non essendo mai stato sposato ma solo un banale convivente, mi siedo su questo sgabello e comincio con i miei racconti! ... il mio secondo lavoro... 
Tutti seduti per terra davanti a me, dapprima un pò disinteressati, anche se l'insegnante era riuscita a creare un certo interesse dicendo loro che sarebbe arrivato un uomo ben vestito! Infatti: jeans e camicia che più semplice non si può! Chiedo scusa ai bimbi, anche se ai bimbi di a 4 o 5 anni "ben vestito" non ha alcun significato!
E comincio a leggere... e piomba il silenzio! 
Ecco perché molte mamme apprezzano le mie favole! 
Non si sentiva volare una mosca... ma l'attenzione dei bimbi, si sa, dura quanto il profumo delle rose e così dopo 1 pagina e mezza comincio a scherzare con loro, e pur seguendo la trama.... mi ritrovo in un mondo fantastico e sconosciuto e porto con me tutti questi fantastici bambini

E spiego loro che solo chi crede veramente nelle favole potrà per sempre vivere in questo mondo fantastico e capire la lingua antica delle favole, ma forse io non vi credo, perché non riesco più a leggere, non capisco le parole... e comincio a giocare!  

Dopo un'oretta, o giù di lì, mentre ero seduto a terra con loro, no anzi: tra loro, avevo un bimbo appoggiato alla mia spalla, una bimba accoccolata sulla mia gamba, un altro su un braccio e gli altri tutti intorno, mi volto e noto lo sguardo estasiato dell'insegnate: aveva le mani congiunte appoggiate sulle labbra quasi a nascondere un sorriso innamorato di quest'attimo, gli occhi che le sorridevano quasi commossi! 
Al che le ho sorriso: è diventata rossa ma forse era arrivato il momento di sciogliere quella magia e uscire da quella classe di fanciulli dolcissimi e sicuramente furbissimi!

Piano piano riesco a concludere la storia e a quietare i bimbi nella consapevolezza che si sarebbero adirati un pò sapendo che me ne stavo andando! 
Ho lasciato il mio segno... le favole e una dolcissima dedica!

E non sarebbe stato assolutamente facile per me finalmente trovare il coraggio per invitare a cena una vecchia amica, l'insegnante appunto, se non avessi avuto un romanticissimo istinto paterno innato!

Bellissima mattinata ragazzi, davvero dolcissima e bellissima mattinata!!!


Buone favole a tutti voi... che siete stati o siete ancora dei fanciulli!

...e ricordate sempre: 

Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.
Gilbert Keith Chesterton