sabato 15 dicembre 2012

Glen Grant: consigli per l'uso...

Sabato sera ad un uomo solo, il consiglio perfetto sarebbe:
NON USCIRE DI CASA!!!!!
Sarebbe stato carino se avessi avuto la genialità lampante del single emancipato, quello che non va a caccia di una serata adrenalinica, ma semplicemente fuori a bere un Glen Grant dopo una settimana di lavoro pesante e pressante... E ce l'avevo questa genialità... finchè, nel mio bar preferito, nel MIO orario preferito, con il mio single malt preferito, quando esattamente NESSUNO e NIENTE  avrebbe dovuto disturbarmi,  vengo interrotto dalla mia solitudine ricercata e dovuta.... dopo una settimana piena di donne e alla ricerca di idee per renderle perfette... cerco la solitudine, o meglio: LA MIA ORA DI SOLITUDINE!!!!
Ebbene no! Non mi è stata concessa!!! "Ehi ciao io ti conosco!"... girarsi, osservare colei che disturba la tua quiete, e capire immediatamente che invece lei la genialità della single emancipata che va solo a prendere un caffè, non le era venuta, è stato un attimo!!!
Ora il mio consiglio: mai rifiutare un abbordaggio! Quantomeno rimandarlo: ma si deve essere bravi tanto!!!! Che mi invento? Non sono Clooney, ma soprattutto, non mi va di esserlo stasera... quindi... sfodero un sorriso!!! E continuo implacabile a bere il mio Single Malt!!! E le do le spalle!!! E qui ho commesso l'errore più grande che potessi fare!!!

Per alcuni tipi di donne, se non le rispondi, le hai appena concesso il primo passo verso la conquista del territorio! Lei traduce questo al tuo silenzio!!! Perchè??? Mi domando: non sarebbe stato tutto più semplice se al mio "no non credo", dovuto alla sua tenace insistenza,  lei semplicemente si fosse scusata e se ne fosse andata? Tra l'altro... dopo una settimana così non potevo evitare di notare la mise... accostamenti a caso e tutto il resto opera di una sfacciata idea di credersi perfetta!!!!! Ok! Sto esagerando... ma lei non se ne è andata! Ha insistito con un "si si io ti conosco!!!" .

Finisco il mio Single Malt in un sorso, mi alzo dalla mia sedia, e scusandomi in modo del tutto indifferente ma costantemente con un sorriso disinteressato, le passo vicino, la guardo negli occhi e le sussurro avvicinandomi al suo volto: "credo che lei mi stia confondendo con qualcun altro!". Quindi vado verso la cassa per pagare!!!!

E qui mi perdo nel mondo fantastico che sono le donne.... 

Mentre sono alla cassa si avvicina felina, e mi sussurra all'orecchio:
"stronzo: non sai che ti sei perso!" ed è uscita!

Da domani non berrò più il mio vecchio buon single Malt Glen Grant!!!!!!