giovedì 20 dicembre 2012

...continua la favola...

... 2 bagliori verdi nella notte.... all'avvicinarsi del Suv, una volpe dagli occhi grandi come due bottoni di cappotto si sarebbe allontananta lasciando visibile solo l'ombra di una grossa coda da... volpe!!!! 
Eppure restava lì a fissare la luce dei fari che cominciava a delinearne il profilo... fino a darne la consapevolezza di quale creature si trovava di fronte...

Titubante, quest'uomo distinto, altro non poteva fare che rallentare e cambiare traiettoria per evitare questi due bagliori verdi.... e nell'avvicinarsi alzò i fari abbaglianti, quasi a voler mettere paura ad una insolita creature quantomeno aliena al buio, se non perfettamente conosciuta non appena i fari l'hanno acciecata!!!
Nientedimeno che un CERVO... "Dio Santo, un cervo in mezzo alla strada!!!!". 

Era lì infreddolito, tremante ma soprattutto... ferito!!!!
Era stato probabilmente investito da qualche altra auto... Ora il punto era: un cervo, impaurito, che chissà da quanto tempo stava lì, come avrebbe potuto reagire all'avvicinarsi di un uomo????
Quest'uomo, per niente preoccupato e consapevole del pericolo altro non fece che fermare l'auto, scendere, chinarsi a debita distanza dal cervo ma ben visibile davanti ai fari della sua auto... e altro non fece per i 5 minuti successivi che guardare il cervo negli occhi parlandogli con voce soave e calda... 
"hai una brutta ferita sulla zampa posteriore... probabilmente la tua anca è rotta... e io non sono un veterinario... e la cosa peggiore è che non ne conosco... come è possibile mi chiedo: conosco talmente tante persone che per forza dovrebbe esserci un veterinario tra le mie conoscenze... e invece no, piccolo, mi dispiace!" 
e allungò la mano per farsi annusare! Il cervo era troppo stanco e probabilmente anche affamato, non si ritrasse, ma lo fissava incuriosito. Ogni dettaglio... ogni movimento di quest'uomo era studiato dal cervo... ma lui non si avvicinò finché non ebbe la certezza assoluta di aver conquistato la sua fiducia....


....Buona giornata world wide web