venerdì 7 agosto 2020

Incontri da brivido!

E mi sono lasciato convincere! Si parte! E mi prende in giro tutto il tempo, per la mia fiacca, per il fatto che sto nervoso, per il fatto che se fossimo stati da soli già le sarei saltato addosso...ah no questo no.... ma sarebbe andata così! Ma aspetto pazientemente il mio turno. 
Nel frattempo mi godo il panorama, il freddo e un breve sonno tranquillo, solo soletto nella mia tenda. 

L'indomani la discesa mi crea non pochi problemi, resto indietro, o meglio parto indietro sapendo che il dolore alla spalla non mi avrebbe dato tregua. Quindi scendo con non poche difficoltà. E li perdo di vista. 

Finalmente raggiungo la base della cascata sudato come un pipistrello in calore, sofferente e disorientato. Mi spoglio e mi tuffo. L'acqua è gelida e sono al limite dell'ipotermia, ma mi piace e resto lì. Sento gli urli degli altri già avviati e lontani. Fa niente, mi godo un pò di pace...finché qualcosa mi afferra da sotto e mi porta in acqua. Non riuscivo a capire che animale fosse, era forte eppure mingherlino e mi prende il panico. Riesco a divincolarmi e mi rialzo per riprendere fiato e cercare di capire cosa fosse...e compare lei... stile film: 

Dal web

dalle acque chete vedei l'occhi suoi, malefici e assatanati, ma dolci come quelli de le sirene.... e caxxo: non la mollo!